Attività del territorio

In questa sezione è possibile scoprire alcune luoghi storico culturali da poter visitare vicino all’Eremo.

Palena – Area faunistica dell’Orso

L’ orso è un animale elusivo, difficile da avvistare in natura ma può essere osservato nell’Area Faunistica dell’Orso Bruno a Palena (Ch) in totale tranquillità e sicurezza percorrendo un facile sentiero brecciato lungo il perimetro dell’area accompagnati dalla guida. L’itinerario offre l’opportunità di conoscere la biologia, l’ecologia e le importanti tematiche di conservazione dell’orso bruno.
Attualmente l’area faunistica ospita tre esemplari di orso bruno europeo (Ursus arctos arctos), sottospecie di orso bruno diffuso in Europa. Sono Caterina, Iris e Margherita, nate e vissute in cattività, dunque non destinate al ritorno in natura, ciascuna con la sua storia. 

Palena – Castel Forte

Il Castello Ducale o Castel Forte di Palena (Ch) è posto sul punto più alto dell’abitato e spicca nel contesto del paese per la sua mole.
Un’imponente fortezza che domina il paesaggio circostante. Questo castello, risalente al XII secolo, è stato testimone di molte vicende storiche e offre ai visitatori un viaggio nel tempo attraverso le sue mura e le sale.
Il castello oggi è sede del Museo Geopaleontologico Alto Aventino, della “Casa degli artisti e degli uomini illustri di Palena”, della sala dedicata a Ettore Maria Margadonna.

Grotte del Cavallone

Le Grotte del Cavallone sono situate a quota 1475 metri s.l.m. su una parete che fiancheggia la Valle di Taranta Peligna nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Vi si accede mediante una funivia che offre la possibilità di apprezzare panorami spettacolari dove protagonista è la natura. Raggiunta la stazione di arrivo della funivia si prosegue a piedi per un sentiero e i 306 gradini che permettono l’accesso all’ampio ingresso. La visita si svolge nel ventre della montagna dove , alla luce dei riflettori, è possibile osservare tutti gli aspetti del mondo sotterraneo e innumerevoli stalattiti, stalagmiti ed altre strutture che la natura ha formato in centinaia di migliaia di anni. 

Ferrovia dei Parchi

Dalle quote collinari della Conca Peligna, a poco più di 300 mt. s.l.m., fino ai contrafforti del massiccio della Maiella e agli Altipiani Maggiori d’Abruzzo, toccando i 1268 mt. alla stazione di Rivisondoli-Pescocostanzo, per poi scendere a 800 mt. sull’alta valle del Sangro ed entrare nelle boscose valli dell’Alto Molise concludendo il viaggio tornando alle quote collinari di Isernia, poco più di 400 mt. s.lm.
In oltre 20 stazioni e località, i 128 km della Ferrovia dei Parchi regalano scorci meravigliosi, che sanno stupire per la loro autenticità, per gran parte territorio protetto e ricco di biodiversità.
Un viaggio in treno storico, cullati a bassa velocità sulle carrozze d’epoca, immerge in una dimensione in cui la persona e i luoghi si riconnettono tra loro, lasciando da parte la frenesia della vita quotidiana.
Un’esperienza da vivere a passo lento ad alta socialità, per interagire, conoscere e conoscersi.

Come raggiungerci

INDIRIZZO

Località Madonna dell’Altare
Palena (CH)

Apri google maps

×

Ciao!

Clicca  e contattaci su WhatsApp

× Chatta con noi...